Vademecum Liguria

Casamontagna - Vademecum Liguria

DOVE

La Liguria è una regione a forma di mezzaluna nell’Italia nord-occidentale, stretta tra il mare e le catene montuose delle Alpi e dell’Appennino con un forte interesse turistico, sia per le attrattive naturalistiche che per i meravigliosi borghi da scoprire.
È generalmente suddivisa in due fasce costiere, a est e a ovest di Genova: la Riviera di Ponente e la Riviera di Levante ma la Liguria in realtà non è solo mare.
Infatti, le Alpi Liguri rappresentano il primo tratto delle Alpi, a cavallo fra Piemonte, Liguria e Francia.
In questa zona troviamo numerosi impianti sciistici, per un totale di 130 km di piste per discesa e fondo.
Tipicamente di natura carsica, le Alpi Liguri sono ricche di grotte naturali, molte visitabili: nella riviera di Ponente le grotte di Borgio Verezzi e di Toirano, nelle valli del monregalese le grotte del Caudano, in val Maudagna le grotte di Bossea.

Sempre nelle Alpi Liguri, si sviluppa, la Via del Sale, con partenza da Limone Piemonte, attraverso il Colle dei Signori e Monesi, raggiunge la Riviera Ligure di Ponente: il percorso, interessante per i paesaggi carsici e la flora del Bosco delle Navette, è adatto anche ad essere percorso in mountain bike.
In questa zona è particolarmente sviluppata la ricettività legata alla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche ed all’escursionismo e all’alpinismo.
Una delle aree naturalisticamente più importanti dell’intero Appennino Ligure è il Parco Naturale Regionale dell’Aveto, un’area naturale protetta della provincia di Genova, in Liguria.
È compreso nei comuni di Santo Stefano d’Aveto, Rezzoaglio, Borzonasca, Mezzanego e Ne, per una superficie complessiva di 3.018 ettari.

Sei un privato?

Pubblica gratuitamente il tuo annuncio



Santo Stefano è il principale centro della Val d’Aveto e stazione climatica montana al centro di una conca alpestre dominata dal Monte Maggiorasca, la cima più alta dell’Appennino Ligure.

La val d’Aveto, attraversata dall’omonimo fiume, è circondata da alcune delle montagne più alte dell’Appennino Ligure, tra cui i monti Maggiorasca, Penna, Groppo Rosso e Aiona. La valle è caratterizzata da paesaggi di alta montagna e da pascoli immersi in vaste faggete.
Particolarmente nota come una delle principali mete turistiche dell’entroterra del Tigullio, d’estate per il clima fresco, d’autunno per la raccolta dei funghi e d’inverno per i praticanti dello sci (di fondo, alpinistico ed escursionistico).

Un’altra delle cime importanti dell’Appennino ligure è il Monte Groppo Rosso alto 1.597 metri. Fa parte della città metropolitana di Genova, al confine con la provincia emiliana di Piacenza ed il versante ligure è compreso nel Parco naturale regionale dell’Aveto.

Dalla sua cima la vista spazia sull’Appennino circostante, sull’intera Val d’Aveto e sulla Pianura Padana.

Tante altre informazioni e curiosità su queste zone le trovate in queste pagine

http://www.parcoaveto.it/index.php

https://www.lamialiguria.it/it/la-liguria-in-battello/207-riviera-di-ponente/alpi-liguri/2900-alpi-liguri.html

COME ARRIVARCI

Aeroporti
In Liguria ci sono due aeroporti civili, uno a Genova e uno a Villanova d’Albenga.

Autostrade
La Liguria è facilmente raggiungibile in auto tramite le seguenti autostrade:

  • A 15 La Spezia-Parma
  • A 10 (E 80) Genova-Ventimiglia
  • A 12 (E 80) Genova-La Spezia
  • A 7 (E 25) Genova-Milano
  • A 6 (E 717) Torino-Savona
  • A 26 Alessandria-Genova
  • Strada statale n.1 Aurelia

Ferrovie
La rete ferroviaria attraversa quasi tutta la Liguria, collegando tra loro le quattro provincie e le principali località delle due riviere di Ponente e di Levante e dell’entroterra.
Da Genova Piazza Principe e Genova Brignole, due delle più importanti stazioni italiane, arrivano e partono treni da e per le principali città italiane, come Milano, Torino, Roma e Bologna.
Le due stazioni si trovano sul percorso della metropolitana cittadina; una volta arrivati in città è possibile usufruire dei vari servizi di trasporto urbano: i taxi, le corriere che portano verso l’entroterra o i piccoli paesi e gli autobus di linea.
Inoltre, il centro di Genova è collegato con l’entroterra ligure anche tramite la ferrovia Genova – Casella, che offre spunti per molti itinerari naturalistici.

Per maggiori informazioni visita il sito Ferrovia Genova Casella.https://www.ferroviagenovacasella.it/geca/

Collegamenti marittimi
Il porto di Genova è il più importante capolinea marittimo mediterraneo e transoceanico per passeggeri e merci. A Genova si arriva dai porti dell’Europa e del Levante, dalle Americhe, dall’Africa e dagli altri continenti. Sono garantiti frequenti collegamenti sulle rotte nazionali e mediterranee anche con traghetti per il trasporto delle auto in Sardegna, Sicilia e Corsica.

Casamontagna - Vademecum Liguria

ATTIVITÀ INVERNALI ed ESTIVE

La Regione Liguria offre una vasta gamma di attività da fare in mezzo alla natura sia d’estate che d’inverno.
Nella stagione invernale ci sono diverse opportunità per godersi sport sulla neve.
A Santo Stefano d’Aveto gli impianti offrono una nuova seggiovia, un nuovo skilift ed un tapis roulant con snowpark sulle pendici del monte Bue.
Inoltre è disponibile una Scuola di sci alpino con corsi per ogni livello ed età.
Per info http://www.impiantivaldaveto.it/

Trekking

Vi segnaliamo qui alcune delle escursioni di trekking che si possono fare nelle vicinanze di Santo Stefano d’Aveto.

Allegrezze – Passo della Lepre – Monte Maggiorasca
Un lungo itinerario che percorre la panoramica cresta che divide la valle del Rio Molini (Santo Stefano d’Aveto) da quella del Torrente Gràmizza, per poi sbucare sull’ampio altopiano a sud del Monte Maggiorasca, dove si trovano interessanti zone umide di origine glaciale.
Ci sono poi i percorsi trekking Anello del Monte Aiona,unsuggestivo itinerario per discreti camminatori (durata 4 ore) e l’Anello del Monte Penna.

Alta Via Dei Monti Liguri
L’Alta Via dei Monti Liguri (AVML o più semplicemente Alta Via) è un itinerario escursionistico lungo circa 440 km che si snoda sullo spartiacque delimitante il versante costiero ligure
Il sentiero attraversa il Parco naturale regionale del Beigua, il Parco naturale regionale delle Alpi Liguri, il Parco naturale delle Capanne di Marcarolo e il Parco naturale regionale dell’Aveto. Il punto di massima quota toccato dall’Alta Via è il monte Saccarello (2201 m s.l.m.).

Abbiamo poi una passeggiata tranquilla adatta a tutti anche ai più piccini

Cascata del Cucù
Con questa facile passeggiata si arriva ad una cascata particolarissima poiché la si vede da un sentiero scavato nella roccia dietro di essa. Particolare anche la presenza di una sorgiva di acqua solforosa.

Sei un'agenzia immobiliare?

Carica i tuoi immobili e gestisci le richieste degli utenti

Biking

Nel Bike Park di Santo Stefano D’Aveto si possono trovare 4 tracciati con differenti difficoltà per tanto divertimento su due ruote

Altri tracciati saranno aggiunti a breve in questo nuovo bike park ligure.

Tour con guida ed escursioni in MTB
Sempre nella zona di Santo Stefano, è inoltre possibile fare dei tour in MTB con una guida che vi porta a scoprire gli itinerari e i posti più suggestivi.

Corsi MTB
Per i bambini e i ragazzi vengono organizzate escursioni in sella alle MTB, per conoscere ed apprezzare lo splendido ambiente montano, migliorando allo stesso tempo la tecnica.

Noleggio di E Bike con Guida
Per godere dei splendidi paesaggi della Val d’Aveto correre senza pensieri con una E Bike sarà ancora più divertente.

Parapendio
Dalla vetta del Monte Bue è possibile praticare questo sport e vivere l’ebrezza di  volare tra adrenalinici passaggi di roccia, su vallate sconfinate e borghi di montagna-

Arrampicata
Le cime più alte dell’appennino ligure offrono tutte le caratteristiche strettamente alpine della montagna. Numerose sono le vie di arrampicata ed alpinismo fattibili sui vari versanti del Bue, del Maggiorasca, del Penna e di numerose falesie disseminate in tutta la zona circostante.

E tanto sport anche in Valle Argentina
Meta ideale in primavera, soprattutto se si è amanti delle due ruote, è la Valle Argentina, ricca di itinerari ed eventi per i motociclisti. La valle è ricca di boschi che permettono anche altre attività come camminate, escursioni in bici ma anche semplicemente una bella siesta!

E se poi volete fare una gita in montagna e godervi anche piatti tipici in alta quota:

Rifugio del Prato della Cipolla.
Nella splendida cornice del Prato della Cipolla a 1550 m slm, il Rifugio è raggiungibile con la Seggiovia Rocca d’Aveto – Prato Cipolla oppure a piedi dal posteggio superiore di Rocca d’Aveto tramite il sentiero seguendo le indicazioni tramite camminata di circa 40 min.

Rifugio del Monte Bue (1780 metri)
E’ il rifugio più alto degli appennini liguri sulla vetta del Monte Bue a 1780 m slm. Il Rifugio Monte Bue è sicuramente il posto ideale per godere una delle viste più belle della Liguria che spazia dal sole sul mare di Piombino e della costa savonese alle splendide e innevate vette delle nostre alpi.

Casamontagna - Vademecum Liguria

EVENTI

Un evento da citare è la Transalp Limone-Sanremo, la traversata in bici che vedrà impegnati centinaia di bikers per 95 chilometri, dalle montagne al mare, lungo la Via del sale.

Un’impresa da affrontare in due modi: gli agonisti con la “Via del Sale Extreme Race”, con passaggi in cresta, tratti tecnici e la cronoscalata Gran Premio della Montagna. Chi ama, invece, godersi il paesaggio in pace troverà un percorso da fare in tutta sicurezza anche in sella a ebike e addirittura in tandem.

https://limone-on.com/transalp-experience-2021/

Piccola nota culturale

Castello di Santo Stefano d’Aveto
Risalirebbe ancor prima del XII secolo e viene citato per la prima volta in un atto di cessione del 1164, considerato una delle più interessanti opere difensive della provincia genovese e della Liguria. Il castello è collocato al centro dell’ampia conca alle pendici del monte Maggiorasca.

clicca qui per scoprire altre curiosità interessanti della zona delle Alpi Liguri

http://www.parcoaveto.it/pun.php

PERNOTTAMENTO

Il sistema ricettivo ligure offre un vasto panorama di scelta per soggiorni di ogni tipo.
Per un panorama dettagliato visita: https://www.lamialiguria.it/it/ospitalita-in-liguria.html

Mentre per soggiornare nella zona del Parco naturale regionale dell’Aveto
http://www.parcoaveto.it/sog.php

CUCINA TIPICA

Nelle tre valli del Parco, oltre ai piatti noti della cucina ligure dell’entroterra se ne possono degustare alcuni tipici dei singoli paesi.

I piatti tipici: la Baciocca, i Micotti, la torta di riso, il Castagnaccio o la Patun-a (preparati a base di farina di castagne), la Puta, i Testaieu, il formaggio San Sté, il Prebugiùn (preparato con cavoli, patate ed erbette di campo), tutte pietanze gustose, tipiche di una cucina povera di ingredienti ma non di sapori, che meritano di essere assaggiate. Per quanto riguarda i dolci ricordiamo i Canestrelli e la Pinolata di S. Stefano d’Aveto e le Rotelle di Borzonasca

Maggiori informazioni qui (http://www.parcoaveto.it/prodotti.php)

Vuoi acquistare all’asta?

Il nostro consulente legale è a tua disposizione per seguirti in tutto il percorso di compravendita

Post Precedente

Vademecum Piemonte

Post Successivo

Vademecum Merano

Confronta gli annunci

Confrontare