MORE #SMART LESS #WORKING: Un nuovo stile di vita ad alta quota

Avete mai sentito parlare del detto “trova il lavoro dei tuoi sogni e non lavorerai per tutta la vita?”, sebbene possa sembrare un paradosso, al giorno d’oggi c’è chi ha trovato il modo di rendere le proprie ore lavorative estremamente piacevoli. 

La montagna è una meta sempre più ambita e il motto “voglio andare a vivere in montagna” è sempre più frequente. Se fino all’anno scorso era una meta prevalentemente turistica, da quasi un anno a questa parte la gente prende in seria considerazione l’idea di cambiare completamente vita e trasferirsi ad alta quota, dove regnano pace e tranquillità.

A causa del covid19, dall’anno scorso numerosissime aziende hanno dovuto adottare un nuovo metodo lavorativo: lo Smart Working. Fidarsi dei propri dipendenti, senza controllare che effettivamente lavorino le loro 8 ore giornaliere e non se ne approfittino non è semplice, ma la pandemia globale non ha lasciato scelta. O si abbracciava un nuovo modo di lavorare, che in alcuni stati è già in uso da molto più tempo, o si chiudeva definitivamente. 

Questa tecnica inizialmente può aver messo in difficoltà alcuni lavoratori che non erano abituati a lavorare in casa, pensiamo a manager di successo o ad amministratori delegati che sono abituati a girare il mondo. Tutto, da un anno a questa parte, è come se fosse in stand-by e chi ne ha la possibilità si vede costretto a lavorare in smart working. 

Tuttavia, non ci sono solamente lati negativi e in questo entrano in gioco la montagna e il vero stile montano. Rifacendoci al motto citato all’inizio, sapevate che  c’è chi ha reso il proprio smart working alternativo e piacevole? 

La Perla delle Dolomiti, Cortina, ha messo a disposizione la “Panoramic Business Room”, una stanza di vetro situata a 2400 metri di quota ed attrezzata per qualsiasi lavoratore volesse lavorare con le Dolomiti sotto il naso

Infatti, tramite il www.rifugiocolgallina.com è possibile prenotare un’esperienza che certamente alleggerisce le dure ore lavorative. Cinque metri quadrati sono pronti ad accogliervi per 120 euro al giorno e a darvi tutto ciò di cui avete bisogno in una normale giornata di lavoro: un’abbondante colazione, un pasto caldo e, perché no, una bottiglia di prosecco per un aperitivo. Il tutto naturalmente immaginatevelo in una stanza fatta perlopiù di vetro, che vi permette di essere parte integrante dell’ambiente montano. Più che smart working potremmo parlare di vacanza, per questo motivo il giusto connubio è “workation”.

Naturalmente ci sono numerose soluzioni per provare lo smart working ad alta quota. 

Ad esempio, potreste affittare un appartamento senza spendere un’esagerazione. Le persone hanno bisogno di ritrovare il proprio contatto con la natura e molto spesso non hanno il tempo per farlo, sono in preda allo stress lavorativo e si dimenticano di quanto bene faccia al corpo prendere aria o stare in un posto sano. 

Provare a lavorare da remoto in un posto diverso e in particolare in montagna può diventare un vero e proprio toccasana per tutti. Potremmo parlare di natural-smart working o di mountain-smart working. Molti ne parlano e tanti lo provano! Pensate ai benefici che può darvi leggere le email davanti le Tofane o fare un meeting ai piedi del Sella.
Non lavorereste per sempre così? 
Abbiamo bisogno di sentirci bene, di sentirci al nostro posto e di avere una così detta mens sana in corpore sano. Lavorare in un posto che ci permette di guardare oltre al nostro schermo del computer è una vera e propria salvezza per la nostra sanità mentale. Certo, essere in vacanza sarebbe ancora meglio, ma se si parla di dovere…perché non eseguirlo fuori dalle solite quattro mura? Tutto ciò che vediamo su internet, i cosiddetti “blogger” che girano il mondo, i freelancer che condividono immagini pazzesche dei luoghi da dove lavorano…beh, non è oro tutto ciò che luccica, ma in questo caso anche voi potete decidere di cambiare modo di lavorare. Non è più importante il “dove”, bensì il “come” e una bella postazione lavorativa a contatto con lo stile montano potrebbe rendere il lavoro di chiunque molto più produttivo. Se pensate, quante volte sentiamo di aver bisogno di sentirci ispirati? Allora perché non provare a vivere in montagna? Lo smart working è diventato parte dello stile di vita di moltissime persone, quindi cerchiamo di renderlo più piacevole. In un periodo così buio, al di là delle difficoltà, dobbiamo cercare di ritrovare quelle positive vibes che ci rendono veramente felici.

Confronta gli annunci

Confrontare